Funghi della pelle: immagini per riconoscerli (Foto)

Posted on

Le micosi sono infezioni che interessano la pelle, i peli, le unghie o le mucose come la bocca o la vagina.

Tra le più note micosi cutanee c’è il cosiddetto piede d’atleta, o tigna pedis, legato alla presenza di un fungo tra le dita del piede. Le micosi nascono da un contatto tra il fungo, che può essere trasmesso da un animale, da un altro uomo o dall’ambiente circostante, e la pelle. Il piede d’atleta è caratterizzato da spaccature simili a ragadi negli spazi tra le dita. Esistono anche prodotti antimicotici da utilizzare, spesso come coadiuvanti delle terapie, quali shampoo, in caso di infezioni del cuoio capelluto, o smalti e lacche per l’onicomicosi. La micosi della pelle è un’infezione provocata da funghi chiamati miceti. Vediamo come riconoscere i sintomi della micosi della pella La micosi della pelle è un’infezione provocata da funghi chiamati miceti. Quando i piedi sono affetti da micosi, spesso il problema interessa solo le unghie, che presenteranno un colore strano, e non la pelle. Questo accade, ad esempio, nelle infezioni che colpiscono il piede in cui la zona più delicata è quella tra le dita. Vediamo come curare la micosi della pelle e delle unghie utilizzando rimedi esclusivamente naturali.

Tipi di micosi ai piedi: alle dita, alla pianta o alle unghie

  • prurito cutaneo,
  • eruzione a forma di anello,
  • pelle rossa, squamosa e crepata,
  • caduta di capelli.

Vedi anche [catlist name=cibi-della-salute] Le micosi possono infettare la pelle e le unghie dei piedi.

Un’infezione fungina sui piedi è conosciuta anche come “piede d’atleta” e causa prurito, bruciore e desquamazione. Sappi che entrambi i tipi di funghi sono estremamente contagiosi e possono estendersi a tutto il resto del corpo, così come alla pelle di altre persone attraverso il contatto. Metodo 1 1 Questa infezione piuttosto frequente colpisce la pelle delle dita e della pianta dei piedi. 3 Diversi trattamenti non tradizionali si sono dimostrati efficaci nel combattere le infezioni fungine della pelle e delle unghie. 3 Se è debole o compromesso, il rischio di sviluppare il piede d’atleta e altre micosi alle unghie aumenta. Le docce pubbliche, le piscine e gli spogliatoi sono luoghi che possono favorire, soprattutto in estate, la diffusione della micosi ad altre persone. *I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Piede d’atleta Il piede d’atleta si manifesta inizialmente con macerazione della pelle, eritema, prurito e cattivo odore. Le infezioni da funghi, conosciute anche come micosi, sono accompagnate da un fastidioso prurito che può portare all’esasperazione. Oltre ad infettare la pelle dei piedi, la micosi può raggiungere anche le unghie fino a distruggerle completamente.

Quali sono i sintomi dei funghi della pelle, come curare questo disturbo e come evitare il contagio? Ecco alcune indicazioni utili sull’argomento.

  • Tricophyton,
  • Microsporum,
  • Epidermophyton.

Per evitare la comparsa di funghi sui piedi e sulle unghie è molto importante prendersi cura di questa parte del corpo, soprattutto per quanto riguarda l’igiene quotidiana.

Tenete presente che gli ambienti come le piscine o gli spogliatoi e le calzature sono i principali responsabili della micosi della pelle e delle unghie. Le micosi si sviluppano sotto i strati superiori della pelle e in un’ambiente spesso umido e caldo. Le dermatofiti provocano in generale le micosi dei piedi, si tratta di funghi che trasmettono delle spore. Utilizzate per esempio dell’ovatta che inserite fra le vostre dita dei piedi per bene asciugare quello spazio. –  Curare bene l’igiene e la qualità della pelle dei piedi utilizzando delle pomate speciali o facendo una pedicure. La tigna è una comune infezione della pelle e delle unghie causata da funghi, che provoca un’eruzione pruriginosa rossa e circolare. Il piede d’atleta di solito colpisce la pianta dei piedi, le zone tra le dita e, a volte, le unghie dei piedi. Il piede d’atleta si chiama così perché di solito colpisce i piedi soggetti a maggior sudorazione e traspirazione, come spesso capita nel caso degli atleti. I sintomi dell’infezione si manifestano in funzione della zona corporea interessata: I funghi che causano la tigna sopravvivono sulla pelle e nell’ambiente.

Funghi della pelle: immagini per riconoscerli (Foto)

  • Ciclopirox
  • Amorolfina
  • Tioconazolo

Fonte principale: Adattamento a cura della Dr.ssa Greppi Barbara Le onicomicosi, o micosi delle unghie, è un’infezione causata dalla presenza un fungo.

La micosi può colpire sia le unghie delle mani che dei piedi, ma è più comune in questi ultimi. Vedi anche: puzza piedi Il piede d’atleta (Tinea Pedis o tigna del piede) è una patologia contagiosa causata da un gruppo di funghi dermatofiti. La micosi del piede come dice il nome stesso colpisce frequentemente gli atleti e soprattutto coloro che frequentano centri sportivi pubblici con clima caldo-umido (piscine, palestre, docce ecc.). Per questo motivo il rischio di infezione aumenta considerevolmente qualora siano presenti uno o più dei seguenti fattori di rischio: I sintomi del piede d’atleta sono molteplici. Attaccando la cheratina che compone lo strato corneo (esterno) della cute i funghi responsabili del piede d’atleta aprono dunque la strada ad altri microrganismi provocando stati di infezione profonda. I sintomi principali sono un generale prurito ed irritazione con anche un conseguente cambiamento di colore a cui possono seguire delle desquamazioni della pelle dei piedi, inclusa la pianta. I sintomi della micosi alle unghie (detta anche onicomicosi) sono costituiti da unghie più spesse del normale, fragili e frastagliate, con la presenza di deformazioni, opache e di colore scuro. Per quanto riguarda in maniera specifica i funghi della pelle, bisognerebbe asciugare con cura le pieghe della cute, soprattutto le ascelle, l’inguine e le dita dei piedi. Il solo citare i funghi dei piedi crea immagini che fanno arricciare il naso dal disgusto.

Nel caso del piede d’atleta le parti interessate possono essere il tallone, la pianta e l’area tra le dita.

 Tea Tree Oil: ormai lo conosciamo tutti, è l’olio essenziale di Melaleuca efficace in caso di infezioni fungine delle unghie, della pelle e delle mucose. Come riconoscere la micosi della pelle e quali sono i suoi rimedi? Funghi e micosi della pelle sono patologie altamente diffuse, che possono colpire sia gli adulti che i bambini. Le micosi che colpiscono la pelle sono delle infezioni fungine provocate da microrganismi patogeni, chiamati miceti. La candida provoca delle infezioni a livello di mucose, ad esempio all’interno della bocca, sulle labbra oppure nell’area genitale, ma può colpire anche le unghie. Il miconazolo è un antimicotico di tipo azolico largamente impiegato nella cura delle micosi cutanee provocate da dermatofiti e da lieviti. Il ketoconazolo è un altro farmaco antifungino di tipo azolico che trova largo impiego soprattutto nel trattamento della candida cutanea e della tigna. Per la cura delle micosi cutanee è impiegato sotto forma di crema, che deve essere applicata sulla pelle una o due volte al giorno. Tra i rimedi disponibili è possibile affidarsi anche a quelli naturali per la cura delle micosi della pelle.

La micosi ai piedi, ovvero il cosiddetto “piede d’atleta”, può colpire tutti coloro che camminano scalzi in ambienti pubblici caldo-umidi come piscine, spogliatoi, palestre.

Salva I sintomi della micosi al piede possono essere diversi e l’infezione si può estendere ad aree differenti. Se non monitorato, il piede d’atleta può estendersi anche lungo i bordi naturali delle unghie. La presenza di questo fungo sulle unghie del piede è considerato un fattore predisponente all’onicomicosi (ovvero a vari tipi di infezioni micotiche a livello delle unghie). In alcuni casi si possono formare anche delle vesciche con contenuto acquoso, generalmente localizzate sulla pianta del piede e sui bordi laterali delle dita. L’insorgenza delle micosi ai piedi può inoltre essere favorita da un generale indebolimento delle difese immunitarie e dalla presenza di alcune patologie, quali diabete, problematiche circolatorie ecc. Se la micosi al piede non viene trattata per tempo si possono formare tagli e c’è il rischio che si sviluppino altri tipi di infezioni batteriche. Ricordiamo infatti che i funghi del piede si nutrono di cheratina, la proteina che compone e protegge unghie, capelli e lo strato corneo della pelle. Attaccando lo strato corneo la tinea pedis apre dunque la strada a microorganismi di altro tipo, che possono anche provocare infezioni profonde. N I funghi responsabili della micosi si sviluppano prevalentemente nei luoghi umidi, quindi è bene fare in modo che i piedi restino il più possibile asciutti. È provocata da dermatofiti che, a causa dell’umidità normalmente presente per la sudorazione, si installano tra le dita dei piedi dove è più facile l’attecchimento.